lunedì 3 maggio 2010

Albergo difondut

Ai cjatat un servizi sui borcs da Cjargne di cui vevi fevelat timp fà par Le Patrie.
Mi mancje dome une robe: il licor di olivello spinoso.
Ameti le mè ignoranze, no sai di ce che si trate..

4 commenti:

Sandri ha detto...

Par furlan l'"olivello spinoso" al è il baraç di cise, o ue di baraç o ue di cornile. Ma chel licôr no mi pâr di vêlu mai cerçât. Si varà di cirî...

Villino Rinaldi ha detto...

Se o vignis a Rome, polsait te gno "casa vacanze" mitude sul Gianicolo (Monteverde Vecchio).
Pai furlans tratamènt di riuàrt!
Mandi Cecilia

spirt di vin ha detto...

Sandri, se tu lu cjatis fasinus savè cimut chel è!!!

Certo che a Rome mi sà che fasarai fadure a cjatalu...

spirt di vin ha detto...

Sandri, se tu lu cjatis fasinus savè cimut chel è!!!

Certo che a Rome mi sà che fasarai fadure a cjatalu...