mercoledì 31 marzo 2010

Une gnove produzion

Il problema l'è simpri chel: bevi ben e in sicurece. Alore lis aziendis son sote a studià cualchi soluzion. E da Vinitaly je rivade une prime rispueste: EQUI' prodot chel ven conseat par riduzi gli efiets dall'alcul. Nol ven definit un anti-cioche ma varès di juda un bevitor moderat.
Pal moment si varà di viodi cimut chel funzioni e, masime, gli efiets contraris, e alore apuntament a Vinitaly!


EQUI'
è un INTEGRATORE ALIMENTARE ottenuto da una particolare tecnologia denominata “ a conversione enzimatica”.

è prodotto con materie prime ottenute da prodotti agricoli non OGM coltivati su terreni a perfetta sanità agronomica. Gli enzimi utilizzati nel processo produttivo sono in grado di elaborare il substrato (amidi, vitamine, ecc.) che sarà successivamente utilizzato per fornire energia alle cellule sottoforma di “pacchetti” contenenti le informazioni di riconoscimento da parte dei catalizzatori endocellulari.

La qualità del prodotto è determinata sia dai tempi di permanenza a contatto con gli enzimi selezionati sia dal numero di popolazione degli enzimi stessi immessi nei processi produttivi differenziati affinchè sia riconosciuto dagli enzimi delle cellule a pari dinamismo ed essere quindi utilizzato dall’organismo in maniera efficace.

Questa peculiare caratteristica permette al prodotto di collidere (o “urtare”) immediatamente le tossine circolanti nell’organismo, trasformarle e trasferirle verso i siti di eliminazione

non contiene principi attivi.

Riveste notevole importanza nella coltivazione della materia prima, l’assenza di diserbanti, pesticidi, fitofarmaci e altri prodotti di sintesi in quanto questi prodotti rilasciano veleni di difficile eliminazione dagli esseri viventi e ne riducono la vitalità quindi l’efficacia.

Grazie alla particolare sinergia e modalità di produzione dei suoi ingredienti attiva una speciale funzione che potremmo chiamare “del solvente” o “dello spazzino” già nella zona della mucosa gastrica e negli altri tessuti, anticipando il ‘superlavoro’ che sarebbe a carico degli organi di depurazione, partecipando all’eliminazione dei cataboliti (alcol, ecc.).

è prodotto in Italia con tecnologia brevettata italiana.

L’azione principale di avviene per l’alcol etilico ma anche per tante altre sostanze tossiche e/o per alimenti poco digeribili.

2 commenti:

Jaio Furlanâr ha detto...

Non mi fido.A Venezia, in un ristorante a 150€ il coperto mi lascio tentare da un bianco che il sommelier mi presenta come vino ecologico in una bottiglia già aperta in cucina e forse sempre quella per tutti i clienti allocchi. Senza che lo chieda, mi dice che é un vino bio ma quando scopro sull'etichetta che i sulfiti non mancano, mi dice che é normale.
OK,sarà normale di aggiungerli perché per la conservazione e stabilità del vino sarà necessario ma questo prova che bio o non bio il risultato é lo stesso.
...A parte questo, il vino era delizioso:-)

spirt di vin ha detto...

RIMANDARE SEMPRE INDIETRO le bottiglie che non vengono aperte davanti a te! Vuol dire che il sommelier non è un professionista serio!!
Mandi e Buine Pasche!!!